Come guadagnare con Facebook

guadagnare con facebookFacebook non è solo il social network con più di 600 milioni di utenti al mondo e 18 milioni solo in Italia (dati di inizio 2011) ma è in assoluto, almeno attualmente, il sito più famoso del pianeta.
Logico che con numeri così grandi, molti si chiedano se è possibile sfruttare Facebook per guadagnare.

Di metodi e strategie che promettono di far guadagnare soldi con Facebook negli anni ne sono nate tante, e la gran parte non sono nient'altro che le solite perdite di tempo e fregature che girano già da anni su internet e si sono riciclate su Facebook nella speranza di trovare nuovi allocchi.
Cominciamo proprio con l'analizzare i sistemi che non solo NON fanno guadagnare ma che addirittura possono metterti nei guai con Facebook (facendoti sospendere l'account) o peggio, con la legge.

 

Come NON guadagnare con Facebook

1. Fan page su "come guadagnare con facebook" o "come guadagnare con internet".
Si contano sulle dita di una mano le pagine dedicate a queste tematiche che offrono davvero contenuti seri e interessanti. Tutte le altre centinaia di pagine puntano soltanto a far iscrivere il maggior numero di persone e proporgli il solito sistemino che non fa guadagnare nulla, una catena di S.Antonio o uno schema Ponzi. Insomma, i soliti sistemi per allocchi che girano già da anni su internet, talvolta al limite della legalità se non totalmente illegali, che non hanno mai fatto guadagnare nessuno se non i pochi furbi che li sponsorizzavano per primi.

 

2. Fan page tipo "no a Facebook a pagamento nel 2011" o "iscriviti per ricevere un account Facebook Vip".
Sono ancora tantissime le persone poco esperte di Facebook e internet in generale, che credono a cose come Facebook a pagamento o presunti account Vip. Basta vedere le migliaia di persone che ogni volta vi si iscrivono.
Spesso l'unico scopo di queste pagine è raccogliere con questi argomenti popolari il numero maggiore di fan per poi cominciarli a bombardare con pubblicità di ogni tipo come "nel frattempo che arriviamo a 40.000 utenti prova questa fantastica lotteria".
E questo può valere anche per gruppi e fanpage che possono sembrare più etici come "40.000 firme per salvare la foca monaca" o per argomenti popolari tipo "questo pomodoro avrà più fan dei politici".

Anche se può sembrare geniale, perchè avrai migliaia di fan a cui mandare pubblicità, non è detto che ne ricaverai qualcosa. Infatti ti ritroverai a mandare pubblicità o a tentare di vendere prodotti a gente a cui non interessa nulla di quella pubblicità o prodotto ma che s'era iscritta solo per avere un account vip su Facebook, per salvare la foca monaca o semplicemente per cazzeggiare. Quindi utenza fuori target.
E soprattutto è una maniera poco etica e molto probabilmente alle prime segnalazioni la pagina ti verrà chiusa dal team di Facebook o le conversioni che avrai ottenuto dalla pubblicità potrebbero non esserti riconosciute.

 

3. Creando una pagina Facebook per venderla.
C'è un vero e proprio prezzario dove per ogni iscritto a fanpage o gruppi generici si guadagnerebbe 0,002€. Per argomenti più circoscritti il prezzo salirebbe a 0,1€ a fan.
La compravendita di pagine non sembra essere espressamente vietata da Facebook ma questo non significa che gli piaccia e se il fenomeno continuerà a crescere è probabile che presto sarà chiaramente vietato.

Inoltre, a fronte di uno sforzo non indifferente (portare iscritti a pagine su particolari temi non fancazzisti non è mai semplice), anche per pagine con migliaia di utenti guadagnerai solo qualche decina di euro.
Molto meglio usare quelle pagine per sistemi più remunerativi (e etici) come quelli descritti nel prossimo paragrafo.

 

4. Creando un profilo falso per poi venderlo.
Così come per le pagine, c'è anche chi crea profili falsi (spesso spacciandosi per una bellissima ragazza) per poi rivenderli al prezzo di 0,01/0,02€ ad amico.
Qui il discorso diventa più serio perchè oltre al fatto che creare un profilo falso va contro le regole di Facebook, venderesti anche tutti i dati degli amici di quel falso profilo rischiando seriamente di violare la legge sulla privacy.

 

Come guadagnare con Facebook

1. Una buona fanpage.
Con "buona" si intende una pagina che offra di continuo contenuti (articoli, video e news) ben fatti e interessanti su una certa tematica, ancor meglio se collegata al tuo sito web o al tuo brand. Quindi una pagina di una certa qualità e non "acchiappa allocchi" come quelle di cui si è parlato sopra.

In una buona pagina fan puoi ogni tanto (quindi senza sfociare nello spam) presentare le migliori offerte e promozioni della tematica trattata e puoi star certo che troverai molti iscritti interessati perchè stavolta la pubblicità sarà sull'argomento che gli interessa.
Ad esempio se hai una fanpage dedicata al ping pong, potresti segnalare che una determinata marcha di racchette sta facendo uno sconto a chi si iscrive tramite un determinato link (il tuo link d'affiliazione). Naturalmente l'informazione deve essere vera.
Ancora meglio, se hai una fabbrica che produce racchette da ping pong, anche se non puoi venderle direttamente su Facebook, puoi comunque segnalare ai tuoi utenti il tuo sito e quindi pubblicizzare il tuo brand e la tua attività.
O ancora più semplicemente, puoi usare la fanpage "solo" per portare visite targhettizzate al tuo sito.

Naturalmente una pagina del genere ti costerà molta più fatica nella creazione o ricerca di contenuti interessanti rispetto alle pagine "No a Facebook a pagamento" e simili.

 

2. Applicazioni Facebook

Creare applicazioni è più semplice di quello che di solito si pensa e per crearne di semplici e simpatiche occorrono conoscenze minime.
Se crei un'applicazione "virale", cioè che piace, viene condivisa e si diffonde, potresti cominciare a guadagnarvi inserendovi banner pubblicitari.

Oppure potresti integrare la tua applicazione con la Virtual Currency, cioè una moneta virtuale. Gli utenti potranno così acquistare crediti per bloccare extra che altrimenti non potrebbero avere: nuovi oggetti, regali esclusivi, nuovi livelli...questo è un modello di business molto usato dai giochi (come Farmville ad esempio).

Potresti anche vendere la tua applicazione. Ad esempio negli USA l'applicazione "Where I've been users" è stata venduta per 3 milioni di dollari.

 

Quindi anche su Facebook così come sul resto di internet e del mondo offline, le promesse di grandi guadagni facili e automatici non sono nient'altro che specchietti per le allodole.
Se vuoi fare davvero qualcosa di serio devi avere l'idea giusta e dedicartici con impegno e costanza.

Per concludere, siccome abbiamo parlato di Facebook, se sei interessato a ricevere altri consigli e articoli sul guadagno online, iscriviti alla pagina Facebook di Earnwithinternet.com

Articoli che ti possono interessare: